‎Tendenze e sfide in Neurologia‎

Oggi in Europa, la neurologia è la terza disciplina per importanza insieme alla chirurgia e alla medicina interna ed è quindi uno dei pilastri più importanti all’interno del sistema sanitario. I principali driver di questo sviluppo sono i progressi compiuti nel trattamento di malattie comuni e diffuse come ictus, disturbi infiammatori, epilessia e malattie neurodegenerative.‎

‎Il numero complessivo di pazienti affetti da ictus, disturbi neurologici e malattie neurodegenerative aumenterà drammaticamente nei prossimi 20 anni con l’invecchiamento della popolazione. Vi è dunque un urgente bisogno di comprendere i percorsi, i meccanismi e le espressioni cliniche della malattia per consentire una diagnosi precoce e offrire trattamenti su misura per il paziente. Strumenti di imaging rapidi e quantitativi che forniscono i massimi dettagli e precisione in modo sicuro e a misura di paziente sono dunque un prerequisito essenziale.

‎Cosa possiamo fare per voi e per i vostri pazienti‎

  • ‎Acquisisci l’intero encefalo utilizzando il wide detector del sistema TC Aquilion ONE / GENESIS Edition in combinazione con la soppressione avanzata del rumore e gli algoritmi di perfusione basati sull’algoritmo bayesiano per ottenere la visualizzazione della finestra tissutale nei pazienti colpiti da ictus per una selezione ottimale del paziente.‎
  • ‎Ottimizza i tempi dei flussi di lavoro legati all’ictus grazie a protocolli ottimizzati e semplificati utilizzando il pacchetto Olea Neurovascular.‎
  • ‎Vedi l’invisibile visualizzando la neovascolarizzazione intraplacca grazie al Superb Micro-vascular Imaging (SMI) senza l’uso di mezzi di contrasto.‎
  • ‎Integra e analizza i dati clinici da più modalità utilizzando le applicazioni Vitrea Advanced Visualization.‎
  • ‎Disponi della suite interventistica più flessibile che consente ai neuroradiologi interventisti di continuare a ridefinire i confini di ciò che è possibile.‎
  • ‎Utilizza l’esclusivo rilevatore a schermo piatto ad alta definizione di Alphenix con una risoluzione senza precedenti per visualizzare l’anatomia invisibile della nave, la navigazione del filo, lo stent e la distribuzione della bobina in modi non possibili prima‎.

LA PAROLA DELL’ ESPERTO

“ Aplio a-series offre un’ elevata qualità di immagine in B-Mode e l’elevata sensibilità nel rilevare lo spettro consente sempre lo studio con criteri corretti ”

Dr. Giovanni Malferrari
Responsabile Struttura Patologia Cerebrovascolare
Neurologia – Arcispedale S. Maria Nuova

 

LEGGI IL WHITE PAPER

Giovanni Malferrari - AUSL RE


“ Con AiCE otteniamo un miglior contrasto tissutale ed è più facile identificare i margini del lesioni ”

Dr. Francesca Invernizzi
Radiologist, Studio Radiologico Bernasconi
Seregno, Italy

 

GUARDA I CASI